I migliori materassi gonfiabili da campeggio

L’aspetto più magico, bello ed affascinante della vita da campeggio è quella di potersi addormentare guardando il cielo pieno di stelle. Siccome il sonno è anche una delle cose più importanti per essere in salute e avere l’energia giusta per affrontare la vacanza, le gite e le escursioni, è importante che il risposo sia confortevole e comodo. Per questa ragione è fondamentale avere qualche dritta e qualche consiglio su come acquistare i migliori materassi gonfiabili da campeggio, valutando alcune caratteristiche di questi prodotti. La scelta del materasso gonfiabile giusto è importante come quella della tenda perché deve essere utile a far riposare comodamente chiunque e mantenere un buon isolamento termico tra il corpo e il terreno. Il fatto che sia gonfiabile, poi, rende il materasso facile da trasportare una volta sgonfiato e rappresenta un’ottima soluzione per escursionisti, per chi pratica attività come il trekking oppure per chi si sposta in bici e a piedi. I modelli di materasso gonfiabile disponibili in vendita nei negozi specializzati e online sono davvero tanto e scegliere i migliori materassi gonfiabili da campeggio può essere un’impresa. In questa piccola guida cercheremo di capire le differenze tra i modelli e le caratteristiche da tenere in considerazione per la scelta e l’acquisto.

Le caratteristiche che dovrebbero avere i migliori materassi gonfiabili da campeggio

Determinare le caratteristiche fondamentali per il materassino ideale non è semplice perché ognuno ha necessità di un certo tipo di prodotto, adatto alle diverse esigenze. Generalmente, un qualsiasi materasso per essere definito “perfetto” deve avere queste caratteristiche.

-Sostenere in maniera corretta

Questa caratteristica dipende dalla distribuzione dell’aria all’interno del materasso, che deve essere uniforme e garantire la superficie piatta. Al momento dell’acquisto potete verificare questo parametro controllando il numero di camere d’aria (maggiore è questa cifra e più il materasso sarà comodo).

-Ingombro da sgonfi

Questa caratteristica è importante perché è fondamentale che il materasso occupi poco spazio nel momento in cui lo sgonfiate. Deve essere facilmente inserito in spazi piccoli una volta che sarete a casa. Tenete presente che per quanto possa essere piccolo l’ingombro, il materasso non sarà mai in grado di tornare nella propria confezione originale. Spesso assieme al prodotto viene anche inserita una pratica sacca per conservarlo in maniera adeguata e trasportarlo facilmente.

-Tempi di gonfiaggio e sgonfiaggio

Gonfiare e sgonfiare il materassino è forse una delle pratiche più noiose di tutta la vacanza in campeggio (assieme al montaggio della tenda!), per questo l’ideale sarebbe acquistare un prodotto con pompa integrata elettrica o a pile perché sono in grado di essere gonfiati e sgonfiati molto velocemente, facendovi risparmiare tempo e fatica.

-Non deve sgonfiarsi da solo

Durante la notte quasi tutti i materassi gonfiabili presenti sul mercato e in vendita tendono a sgonfiarsi sia per il peso sostenuto che per le differenze di temperature ambientali. Cercate di valutare i materassini che tendono a sgonfiarsi in maniera impercettibile durante il vostro riposo notturno.

-Presenza di garanzia

I migliori materassi gonfiabili da campeggio vengono venduti assieme alla garanzia, generalmente di un anno, in grado di intervenire in caso di guasti alla pompa (se inclusa nella confezione) o nel caso di strappi o rotture del materasso.

Elementi e caratteristiche fondamentali da considerare

Cercate di stabilire se avete intenzione di usare il materasso gonfiabile solo per il campeggio oppure se volete un prodotto utilizzabile anche in caso di ospiti a casa. Valutate con estrema attenzione il peso e la rapidità a gonfiarlo e sgonfiarlo, insieme all’ingombro del prodotto una volta riposto e la tipologia di gonfiaggio nel caso il vostro viaggio sia itinerante e preveda diverse soste in vari luoghi. Il materiale con cui è fatto il materassino incide sia sul peso che sul fattore comfort, però un prodotto più leggero, in genere è meno robusto e spesso più scomodo. Lo spessore maggiore, inoltre, aiuta molto l’isolamento termico e quindi un materasso in tessuto più spesso è l’ideale per chi sosta in campeggio per un determinato periodo e senza fare ulteriori spostamenti durante la propria vacanza. Ovviamente, al contrario, se pensate di fare un viaggio con molti spostamenti è opportuno scegliere un materasso gonfiabile pratico, leggero e facile da trasportare, tenendo presente che il materiale meno pesante è spesso sinonimo di un prodotto meno resistente e durevole. Se pensate di sfruttare il materasso solamente in casa, optate per un modello elettrico perché si gonfia e sgonfia molto velocemente, mentre se pensate di usarlo anche in tenda acquistatene uno con gonfiaggio manuale o con un telecomando alimentato a batteria (con pile o con quella del veicolo), dal momento che la corrente elettrica difficilmente sarà disponibile in campeggio o all’aria aperta. Un altro elemento fondamentale è il peso che il materasso gonfiabile è in grado di supportare relazionandolo alla corporatura di chi ci dovrà dormire e controllate le dimensioni rapportandole a quelle della tenda dove verrà sistemato. L’aspetto economico non è da sottovalutare quindi è importante tenere presente il budget a disposizione dal momento che in vendita esistono tantissimi modelli di varie fasce di prezzo.

Gonfiaggio elettrico e manuale

Questa caratteristica è importante e deve essere determinata a seconda della tipologia di soggiorno che avete in mente. Per i materassi a gonfiaggio manuale è possibile utilizzare una pompa elettrica, anch’essa alimentabile a corrente o con la batteria dell’auto. Se la pompa elettrica non viene venduta all’interno della confezione del materasso gonfiabile, potete acquistarla a parte ma dovete prestare attenzione a controllare la compatibilità con la valvola del materasso in vostro possesso. Questa seconda tipologia di materassi gonfiabili può funzionare anche senza la necessità di corrente elettrica, perché possono essere facilmente gonfiati con una pompa a mano, simile a quella delle biciclette. I materassi gonfiabili con pompa a pile sono un’ottima soluzione quando non si vuole faticare eccessivamente ma purtroppo non si dispone di una rete elettrica.

Se avete modo di accedere facilmente a rete elettrica fissa oppure alla batteria di un qualsiasi autoveicolo, potete tranquillamente acquistare un materasso gonfiabile elettrico, in grado di sgonfiarsi e gonfiarsi molto rapidamente e senza alcuna fatica. Recentemente, si trovano in commercio materassi auto-gonfianti che non necessitano di alcun tipo di pompa. Inoltre, sono decisamente leggeri e per questo molto amati da chi pratica il trekking come hobby oppure dagli escursionisti professionisti. L’unico svantaggio di questo tipo di materassi gonfiabili è il fatto di non essere il massimo dal punto di vista del comfort e della comodità.

Conclusione

Il consiglio generale è quello di non sottovalutare nulla rispetto all’acquisto del materasso gonfiabile, cercando magari di risparmiare qualche soldo. Il riposo è importante, soprattutto se siete in vacanza e state cercando di rilassarvi. Acquistando un materassino scomodo rischierete di non godervi affatto la fantastica esperienza che può offrire una vacanza in campeggio e in tenda. Cercate di soddisfare tutte le esigenze che avete in merito di riposo, tenendo presente se soffrite di patologie alla schiena o al collo e altri fattori personali. La scelta è principalmente soggettiva anche se ora siete a conoscenza delle caratteristiche fondamentali che devono avere i migliori materassi gonfiabili da campeggio per essere definiti tali.