Cura del viso: le occhiaie

Si sente spesso dire che le occhiaie sono causate da stanchezza o da mancanza di sonno. Anche se non è del tutto sbagliato, la verità è che i geni giocano un ruolo cruciale nella comparsa dei fastidiosi cerchi bluastri sotto gli occhi che conferiscono allo sguardo un’aria stanca, facendoci somigliare a dei panda.

Le occhiaie sono il risultato del sottile strato di pelle nella zona suborbitale del viso che rivela i capillari sottostanti. Anche se alla base della loro formazione vi è una predisposizione ereditaria, vi sono numerosi fattori che ne favoriscono la comparsa, tra cui invecchiamento, disidratazione, stress, esposizione solare, mancanza di sonno e una cattiva alimentazione.
La seguente guida per eliminare le occhiaie si propone di dare qualche prezioso consiglio per combattere questo fastidioso inestetismo senza necessariamente ricorrere a metodo invasivi come la chirurgia. La regola d’oro è quella di individuare la causa scatenante e di trattare il problema alla radice; se, ad esempio, le occhiaie sono dovute ad anemia, occorrerà curare tale patologia con l’assunzione di ferro.

Principali cause delle occhiaie

Gli aloni blu sono il risultato del ristagno di sangue e della rottura dei capillari sotto la pelle nell’area suborbitale del viso, dove la cute tende ad essere molto più sottile e quasi trasparente.
Le occhiaie sono destinate a diventare più marcate e permanenti con l’età. Questo perché l’invecchiamento comporta la perdita di grasso sottocutaneo, che maschera l’alone scuro sotto la pelle.

La cute può diventare più pallida non solo per mancanza di sonno, ma anche durante la gravidanza e le mestruazioni, permettendo alle vene sottostanti agli occhi di diventare più visibili.

Qualsiasi condizione che causi prurito agli occhi può contribuire alla formazione delle occhiaie: le allergie alla polvere o ai pollini, ma anche quelle alimentari, possono rendere l’area sotto gli occhi più scura ed è sempre quindi opportuno assumere i farmaci appropriati.
Anche la mancanza di nutrienti nella dieta può essere un fattore scatenante. L’anemia da carenza di ferro, ad esempio, comporta un’insufficiente ossigenazione dei tessuti del corpo, compreso il viso.

Come eliminare le occhiaie

1. Dormite a sufficienza

La mancanza di sonno è una delle cause più comuni delle occhiaie; essa tende a provocare pallore, favorendo così la comparsa dell’antiestetica ombreggiatura sotto gli occhi. Dormire almeno 7-8 ore per notte è un ottimo modo per prevenire l’accentuarsi della pigmentazione suborbitale.

2. Prevenite la disidratazione

Bere molta acqua e seguire una dieta iposodica, ricca di frutta e verdura e povera di alcol, caffè e tabacco è un ottimo modo per evitare la disidratazione della pelle e prevenire le occhiaie.
Gli alimenti ricchi di grassi omega 3 (salmone, noci) possono migliorare la circolazione sanguigna e l’ossigenazione della pelle e quindi alleviare le ombreggiature.

3. Migliorate la circolazione

Se le occhiaie sono il risultato di problemi vascolari, raddoppiate i cuscini per impedire il reflusso di sangue verso gli occhi. Al mattino, applicate un impacco freddo per circa 5 minuti per favorire la costrizione dei vasi sanguigni. Un’ottima alternativa sono le creme per il contorno occhi contenenti caffeina, che aiuta a costringere i vasi, o quelle a base di the verde, che contribuisce a rafforzare le pareti dei capillari.

4. Cetriolo

Grazie alle sue proprietà rinfrescanti ed astringenti, il cetriolo è ampiamente utilizzato per trattare le occhiaie. Esso contribuisce a schiarire il colore della pelle e a ridurre il gonfiore.
Tagliate il cetriolo a fette e lasciatelo raffreddare in frigorifero. Applicate una fetta su ciascun occhio per circa 10-15 minuti almeno due volte al giorno.

5. Patata

Le patate possiedono naturali proprietà sbiancanti che possono aiutare a schiarire le occhiaie e a sbarazzarsi del gonfiore intorno agli occhi. Dopo aver lasciato una patata in frigorifero per circa un’ora, grattugiatela per estrarne il succo e applicatela intorno agli occhi prima di andare a letto, lasciandola agire per tutta la notte. L’indomani risciacquate con acqua tiepida.

6. Bustine di the verde

Ricche di antiossidanti e tannini, le bustine di the verde aiutano a schiarire le occhiaie e a ridurre il gonfiore. Lasciate in infusione il the per una decina di minuti, riponete le bustine in frigorifero per mezz’ora, dopodiché mettetele sugli occhi e lasciatele agire per un quaro d’ora.

7. Olio di mandorle

L’olio di mandorle è un rimedio molto efficace per alleviare l’alone bluastro sotto gli occhi. Essendo uno scrigno di minerali e vitamine, contribuisce a nutrire la pelle e a mantenerla idratata. Applicate qualche goccia di olio di mandorle nell’area sotto gli occhi e massaggiate delicatamente per stimolare la circolazione prima di coricarvi.

8. Pomodoro

I pomodori contengono il licopene, un antiossidante che aiuta a schiarire le occhiaie. Schiacciate un pomodoro di medie dimensioni in una ciotola e aggiugete mezzo cucchiaino di limone e un pizzico di curcuma, per potenziare l’effetto sbiancante. Mescolate con cura. Applicate il composto sulle occhiaie e lasciate agire per 15 minuti, dopodiché risciacquate con acqua tiepida.

9. Creme

Se il vostro problema è la pelle sottile, applicate una crema contenente vitamina C e retinolo, sostanze che aiutano ad aumentare la produzione di collagene e contribuiscono ad illuminare il tono della pelle. Sembra che l’utilizzo quotidiano di questo tipo di creme abbia, a lungo termine, un potente effetto sull’eliminazione delle occhiaie.

10. Make up

Un’ottima soluzione per eliminare le occhiaie in superficie è camuffarle con il trucco. Prima di applicare qualsiasi prodotto è indispensabile idratare la pelle per fare in modo che il make up sia più efficace. Gli step da compiere per nascondere le chiazze violacee sono: applicare un correttore aranciato che annulli le chiazze blu-violacee, uniformare con il fondotinta e fissare il tutto con la cipria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *