Come scegliere un’asciugatrice: consigli e guida

Sembra proprio che l’asciugatrice sia un elettrodomestico che può essere di grande aiuto nel prendersi cura del bucato. Mentre prima le asciugatrici erano appannaggio di pochi, per il loro costo proibitivo e un volume davvero ingombrante, ora è sempre più gettonata, poichè si scopre più snella nella struttura e sopratutto più economica. Questo elettrodomestico è molto apprezzato perchè aiuta ad abbattere i tempi di asciugatura e a stirare i capi in modo facile e veloce.

Le ultime generazioni di asciugatrici non si mostrano dispendiose e nemmeno inquinanti ( a differenza di quelle passate) prestano attenzione ai consumi e hanno ottimizzato le loro performance.

Di seguito vorrei proporti dei consigli per scegliere una asciugatrice, in base ad alcune caratteristiche strutturali e funzionali, ricordandoti che puoi trovare un elenco delle migliori asciugatrici sul mercato.

 

Come scegliere un’asciugatrice: consigli ed elementi da valutare

 

Come posizionare l’asciugatrice? Innanzitutto l’elettrodomestico deve possedere un buon ingombro, di solito 60 cm X 60 cm X 45 cm. Nel mercato esistono dei modelli più snelli, ma il prezzo è molto elevato. Il carico si differenzia dai 5 kg agli 9 kg, per cui la selezione deve essere messa in pratica sulla base dei propri bisogni. L’asciugatrice può essere posizionata normalmente, cioè a terra, o può essere predisposta per incolonnarsi alla lavatrice, in caso di spazi ristretti.

Che marca scegliere? Una buona scelta deve appartenere ad una marca garantita e affidabile. Meglio spendere qualcosa  in più, però con la possibilità di poter contare su un’assistenza, con la disponibilità di pezzi di ricambio,  in modo da non incorrere in consumi folli e nella possibilità di godere appieno di questo utilissimo elettrodomestico.

Come funziona? Nella scelta dell’asciugatrice occorre valutare i vari aspetti. Per capire quale modello è più indicato alle vostre necessità, la prima cosa da capire è come funziona un’asciugatrice.

Proprio così, occorre innanzitutto conoscere il sistema di riscaldamento dall’elettrodomestico: i più rinomati sono il sistema a pompa di calore e quello a condensazione. Condensazione: in cui l’aria umida viene emessa nell’ambiente o raffreddata tramite un condensatore, questa tipologia è particolarmente indicata per le stanze non aerate.

Pompa di calore: hanno il vantaggio di poter essere collegate alla rete elettrica, è un sistema molto simile al funzionamento del frigorifero, con l’unica differenza che la macchina emetterà calore. Questa tipologia assicura elevate prestazioni, maggiore risparmio di energia elettrica ed ha un prezzo un pò maggiorato.

Il prezzo? Ogni modello varia in base alle specifiche caratteristiche. Il prezzo si differenzia molto a secondo della grandezza, al tipo di carico, che può essere effettuato dall’alto o da un oblo centrale.

La classe energetica incide molto sul prezzo dell’elettrodomestico (tuttavia è sempre meglio spendere qualche moneta in più, e ritrovarsi con un’asciugatrice ad alte prestazioni energetiche). Inoltre il costo varia anche in base al carico che l’asciugatrice è capace di supportare; le più modeste reggono circa 5 kg, sino ad arrivare a 9 kg, che sono quelle con maggiore capacità.

Un ultimo consiglio per compiere un buon acquisto, in genere, è valutare le seguenti caratteristiche:

  • Classe di consumo energetico
  • Tipo di carico uguale a quello della lavatrice
  • Uso nelle ore indicate per il risparmio energetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *