Casco da moto: il modello modulare

Se devi scegliere quale casco da moto utilizzare, ti troverai a tentare di mettere d’accordo diverse necessità. Certamente la sicurezza di chi lo indossa in fatto di dispositivi stradali come il casco da moto è fondamentale. Eppure non è certo l’unico aspetto su cui si ragiona quando si acquista un casco da moto. Oltre al colore e ad aspetti più frivoli come la bellezza estetica, ci sono caratteristiche specifiche che un casco da moto può avere o non avere.

Ad esempio la leggerezza e la facilità di trasporto, la comodità quando lo si indossa e certamente anche l’uso che si intende farne. Se infatti cerchiamo un casco da moto per affrontare una gara motociclistica oppure per girare in città, certamente il casco avrà delle caratteristiche differenti a seconda dell’uso che intendiamo farne.

Un modello di casco in qualche modo ibrido, è il cosiddetto casco modulare. Rispetto al modello di casco Jet, questa tipologia di supporto ha una protezione per il mento e la bocca, proprio come quella presente nei cachi integrali. Tuttavia questa mentoniera è ribaltabile, di conseguenza può essere utilizzata al bisogno. Ciò significa che questo modello è in grado di coniugare la leggerezza e la versatilità di un casco Jet, con la protezione di un modello integrale. Occorre precisare che la protezione offerta da un casco integrale è comunque maggiore rispetto a quella di un modello modulare. Tuttavia questa soluzione può essere vagliata da chi sta cercando un casco comodo, leggero, facile da utilizzare. Il suo livello di protezione è comunque maggiore rispetto a quello offerto da un modello Jet.

Un fatto che può spingere ad optare per il casco modulare è il prezzo. Con il costo di un casco di fatto è come se ne avessimo due, uno integrale e uno Jet, al bisogno. Allo stesso modo con questo modello si può ovviare al problema della protezione dalla pioggia che non è garantita dal modello Jet.